La call 2019: gruppo di lavoro per parcheggi più sicuri e funzionali

Interporto Padova S.p.A. ha partecipato alla call 2019 del Programma CEF insieme ad un consorzio di attori nazionali di primo livello: il progetto infatti, con capofila Consorzio ZAI Interporto Quadrante Europa, vanta partner quali concessionarie autostradali (A4 Trading e CAV, Concessioni Autostradali Venete), Interporti (Consorzio ZAI Interporto Quadrante Europa, Interporto Padova, Cepim Interporto di Parma, Interporto Centro Italia Orte, Interporto Toscano Vespucci di Livorno), un aeroporto (SEA Società per Azioni Esercizi Aeroportuali), operatori privati (Cooperativa Porta Bagagli Padova srl, Costruzioni San Michele srl e GRIM srl). e il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti attraverso il Comitato Centrale dell’Albo Autotrasportatori.
L’Azione PASS4CORE-ITA, acronimo di “Parking Areas implementing Safety and Security FOR (4) CORE network corridors in ITALY” prevede l’impegno di oltre 27 milioni di euro destinati a rendere sicure e certificate le piazzole di sosta italiane per mezzi pesanti.
Più in particolare, l’insieme delle attività previste dall’Azione PASS4CORE prevede la realizzazione di circa 1.350 parcheggi per mezzi pesanti, riqualificando oltre 300.000 m2 di aree dedicate a questo scopo e per le quali verrà ottenuta la certificazione di “Safe and Secure Truck Park” secondo gli standard europei definiti da ESPORG, la European Secure Parking Organisation, il tutto entro il 2024.
Interporto Padova S.p.A., nell’ambito dell’iniziativa realizzerà due aree di sosta all’interno dell’area interportuale gestita per un totale di 120 stalli su circa 15.000 m2 di aree dedicate per un investimento complessivo di circa 1,8 milioni di € a fronte dei quali la Commissione Europea garantirà il 20% di co-finanziamento, pari a circa 350.000 €.

PASS4CORE-ITA – Parking Areas implementing Safety and Security FOR (4) CORE network corridors in ITALY
FICHE INEA: 2019-IT-TM-0337-W


 
 
Indietro

Pagine